il nostro libro

definitiva-con-alette - Copia

Alla nostra Prof. Piera Schiavone,

che ci ha permesso di mettere nero su bianco

la nostra idea di stare al mondo.

 

In questo libro non ci sono semplici racconti, ci sono ragazzi che hanno affrontato ciò che viene ignorato per tutta una vita: la legalità.

Oggi la maggior parte dei giovani non conosce il significato di legge, giustizia, ordine e rispetto delle regole. Scoprire il valore della legalità vuol dire imparare a dire “IO”: solo quando si impara a dirlo, si riesce ad intravedere il futuro come promessa.

Noi abbiamo imparato a guardare e non solo a vedere, ad ascoltare e non solo a sentire, a capire e non solo a sapere.

Purtroppo, spesso si sceglie di non capire, di non voler guardare la realtà, di non voler occupare un ruolo rilevante nella società perché quel posto costa ed è più comodo per tutti vivere nell’indifferenza. L’indifferenza oggi è normale: essere un individuo che combatte per la giustizia, anche nelle piccole cose quotidiane, significa essere considerato un ingenuo, uno che cerca solo guai.

Parlare di Legalità e di mafia oggi, a distanza di anni dalle morti di Falcone e Borsellino, simbolo di legalità e giustizia, dovrebbe essere un’azione semplice, quasi naturale, ma in realtà, è spesso il velo dell’ipocrisia e dell’ignoranza che ricopre un problema ormai secolare.

La legalità comincia quando ci sentiamo parte attiva del contesto sociale. I giovani sono gli adulti di domani. Investire sui giovani, diffondendo la legalità, è garanzia di un futuro migliore e più sicuro per tutti.

Per questo noi, oggi, generazione senza futuro, siamo qui per parlare di legalità perché noi siamo pieni di speranze, perché noi siamo adolescenti che sognano un mondo migliore, ma che hanno anche voluto raccontare la realtà in cui vivono. L’avvenire dei giovani non può prescindere da tutto questo.

Queste sono storie di realisti e sognatori.